SpazioxGiovani ASL Cremona - Consultorio online - Torna alla homepage
SpazioxGiovani ASL Cremona - Pagina Facebook
      HOME   CHI SIAMO   ARCHIVIO NEWS   HANNO CHIESTO (FAQ)   CONTATTI     
Dialogo a Tu x Tu - Apri una stanza privata di dialogo online
Parliamene Noi x Noi
Torna indietro Torna indietro
Bussola - SpazioxGiovani.aslcremona.it - Ti trovi qui Sei in: Hanno chiesto (Faq) > Hanno chiesto (FAQ) > Dettaglio Domanda & Risposta
Hanno chiesto (Faq)
   
E’ vero che il gioco d’azzardo può creare dipendenza come per le...
Giovani - Faq dipendenze
Si parla tanto di gioco d’azzardo vietato ai minorenni. Ma allora perché anche i minorenni possono giocare? Gli adulti non dovrebbero dare l’esempio?
Il gioco d’azzardo è stato promosso a piene mani fino ad essere considerato da una larga parte della popolazione come un’attività normale. E’ possibile che anche in famiglia si comprino gratta e vinci o si praticano altri giochi , i minori assistono ma in certi casi possono essere spinti dagli adulti a giocare loro stessi ( grattare il gratta e vinci, affiancare il genitore durante il gioco alla slot ecc.). L’industria del gioco si è spinta ancora oltre creando il mondo del gioco on line con una serie di vantaggi tra i quali attrarre i giovani che si sentono particolarmente abili con le tecnologie e quindi capaci di giocare e di vincere. Sono scarsi i controlli  e le strategie di promozione del gioco, a tutti i livelli,  non evidenziano i rischi ma solo lo stereotipo del vincitore.
Nella cultura del gioco d’azzardo il gioco non è visto come un comportamento a rischio e non basta una normativa ( che vieta il gioco ai minorenni) per creare un pensiero più critico e protettivo nei confronti delle nuove generazioni.

© 2013-2017 ASL della Provincia di Cremona - Tutti i diritti riservati